venerdì 12 novembre 2010

Manca qualcosa...


Ti svegli una mattina, sei rincoglionito perché hai dormito veramente poco, ti alzi e barcollando prepari il caffè, vai al cesso, spegni il gas altrimenti si brucia la caffettiera, finisci di lavarti, bevi il caffè.
Torni in bagno, ti lavi i denti e mentre fissi i tuoi occhi allo specchio, qualcosa cambia, ti senti diverso, la stanchezza è sparita, ma senti qualcosa in meno,ti manca qualcosa ma non capisci.
Esci, scendi le scale e ti dirigi verso il parcheggio, sei solo per la strada, solo il rumore della linguetta metallica della cerniera della tua giacca tintinnando spezza il silenzio. Ed ancora quella sensazione, manca qualcosa...
Sali in macchina, litighi col blocchetto dell'accensione difettoso, accendi l'autoradio, alzi un po' il volume, ma manca qualcosa.
Percorri la strada che fai ogni giorno, scarti il solito camion della raccolta rifiuti, butto l'occhio sempre sulla stessa finestra, l'unica accesa a quell'ora.
Accendi una sigaretta, come sempre passando davanti all'edicola, ma oggi manca qualcosa e quel qualcosa ti disturba, non capisci cos'è ma sai che manca.
Passi tutta la giornata con questo stato d'ansia che ti distrugge, esci e fottendotene di tutto ti mangi un kinderino, che cavolo manca, dannazione cosa cavolo disturba la tua mente tanto da non farsi notare?
Rientri a casa e capisci...

3 commenti:

Roberta ha detto...

mmmmmmmmmmmmmmm...beato che capisci! io sono al decimo kinderino e ancora non ho capito!
Bugia...il mio è solo un rifiuto di aprire gli occhi!

Amore_immaginato ha detto...

quando mi manca qualcosa non so mai dove trovarla e vago indefinitamente senza riuscire a capire cosa e dove sarà!

Anonima Impiegata ha detto...

molto molto bello questo post. mi piace. misto di tristezza e inquietudine... ma mai come la foto della bestiaccia nella tua home page. ;)
ciao,
anonima impiegata